Bergamo: 6 - 7 giugno 2024

I partner di interzum forum italy animeranno i focus istituzionali sulle tendenze del settore. Qui troverai un'anteprima degli speaker che interverranno nel congresso di interzum forum italy. 

Haute Innovation

“Ci sono tre tendenze principali nel processo di trasformazione verso un’industria del mobile sostenibile. In primo luogo, è necessario ridurre le emissioni di carbonio derivanti dalla produzione, consegna e utilizzo dei mobili. Che si tratti di fibre di canapa, pasta di carta o rifiuti agricoli contenenti cellulosa: negli ultimi anni sono entrate sul mercato numerose innovazioni nei materiali che possono ridurre le emissioni di CO2 fino al 99%. La circolarità è l’altra grande tendenza nel settore degli interni e del mobile. In futuro, quasi tutte le risorse e i materiali utilizzati si sposteranno in cicli chiusi e verranno utilizzati più volte. Un aspetto centrale in questo contesto è l’uso di monomateriali, e materiali di origine biologica in grado di supportare la circolarità dell’intero processo. L’eliminazione della plastica e dei materiali compositi è la terza tendenza principale in uno scenario che lavora su processi sempre meno impattanti”

Sascha Peters, Docente, fondatore e proprietario dell'agenzia Haute Innovation

POLI.design

“Materiali, superfici, finiture, considerati per anni decorazioni, da apporre a prodotto e progetti nella fase finale, sono sempre di più l’autentico DNA dell’eccellenza del design italiano. Dietro questo mondo straordinario, ci sono aziende, università, centri di #innovazione che svolgono ricerche avanzate ed esplorano nuove aree di applicazione, che inventano #materiali e prestazioni complesse, che costruiscono tecnologie performative per rispondere ai requisiti sempre più avanzati. Questo articolato sistema del design è strategico per garantire il successo dei marchi italiani e delle riconosciute qualità. Per questa ragione sarà necessario continuare a sostenere educazione e formazione nella cultura del design delle superfici, del materiale e anche dell’immateriale.”

Anna Barbara, Presidente del CdA del POLI.design

CSIL

L'Osservatorio CSIL, Furniture Market Research, partner di interzum forum italy, ha rilevato come, nel biennio 2021-2022 l'industria del mobile in Italia abbia registrato una crescita eccezionale, di oltre il 20% in valori correnti rispetto al 2019, arrivando a superare i 20 miliardi di euro in valore nel 2022 con ottime performance sul mercato domestico e nelle esportazioni. A seguito di questa crescita straordinaria, si assiste oggi ad un fisiologico rallentamento dovuto anche ad uno scenario globale indebolito. Per far fronte al presente contesto di calo di domanda e di prezzi di materie prime e componenti ancora elevati, le imprese Italiane produttrici di mobili puntano ad investire in ricerca e innovazione di prodotto, cogliendo le opportunità derivanti dalla transizione al digitale e dalla sostenibilità. A questo proposito, una recente indagine di CSIL evidenzia come la maggioranza dei produttori di arredo italiani abbia già intrapreso il percorso verso la transizione green investendo, sia a livello di sostenibilità dei processi produttivi che di sviluppo di prodotti. Di queste e altre tematiche si parlerà ad interzum forum italy il 6 e 7 giugno 2024.

CSIL

Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

“Si diffondono sempre più oggetti connessi nello scenario domestico delle nostre case, in grado di abbattere le barriere tra mondo fisico e digitale. Per il futuro, i consumatori si aspettano una completa integrazione tra i dispositivi smart installati nelle abitazioni, in grado di impostare scenari in piena autonomia anche con l’ausilio dell’intelligenza artificiale. Non meno importante la possibilità di pagare oggetti e arredi sulla base del reale utilizzo e di implementare e integrare nei sistemi d’arredo dispositivi connessi. Stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione dell’abitare.”

Giulio Salvadori, Direttore dell’Osservatorio Internet of Things